Bacche di Ginepro

Orlandosidee
80071
Da
escl. Spedizioni
    Tempi di consegna:3-5 giorni lavorativi
Aggiungere al carrello
  • Descrizione

Bacche di ginepro, Juniperus communis, Italia acquistare spezie online.

Il ginepro proviene dalla pianta sempreverde (Cupressaceae), che appartiene alla specie della famiglia dei cipressi. Questo albero raggiunge un'altezza fino a 12 metri. Porta vicini fiori maschili (gialli e conici) e femminili (verdi e rotondi), che producono le bacche di ginepro blu ogni due anni in momenti diversi.

Il ginepro appartiene alle gimnosperma, è una pianta con poche esigenze idriche, per cui si trova in luoghi anche inaccessibili specialmente nelle montagne dove a causa delle frequenti gelate notturne anche in caso di scarsità di acqua la pianta non ne risente , stesso dicasi per i periodi estivi.

Aroma e gusto della bacca

Le bacche di Ginepro hanno un aroma caldo caldo ma acidulo, resinoso, leggermente dolciastre , hanno un sapore leggermente piccante nel retrogusto . Dal 17 ° secolo vengono utilizzati in Olanda per la produzione di gin.

Uso culinario

Le bacche di ginepro sono una spezia divenuta indispensabile della cucina, oggi sono utilizzate in tutta Europa, così come in Russia per rifinire piatti rustici e grassi come la selvaggina. Potete usare le bacche intere, macinate o schiacciate. Aggiungendo le bacche di ginepro nei piatti di selvaggina, avrete un delicato e dolce contrasto, tra il sapore intenso della carne e l'aroma di questa spezia.

Il ginepro è una spezia meravigliosamente delicata ed è presente in molte miscele di spezie, e nei sottaceti. In Scandinavia è anche usata come spezia di decapaggio per carne di alce.

In Germania, Francia e Austria, le bacche vengono utilizzate in combinazione con il cumino per fare i crauti. In Italia si affinano molti insaccati ma viene comunemente usato per piatti di agnello e coniglio , in uso artigianale servono per distillati e acquavite.

La spezia era nota e amata fin dall’antichità le prime ricette con tale spezia sono state ritrovate in scritti romani, il ginepro possiede qualità fitoterapiche, all'epoca e nel medioevo era utilizzato come sostituto del pepe una curiosità che non molti conoscono, é che Il legno di questo albero sempreverde, grazie al suo profumo, viene utilizzato per aromatizzare il pane durante la sua cottura in forno.

Se amate fare gli insaccati in modo artigianale, consigliamo di miscelare le bacche di ginepro, con l'aglio e il sale senza dimenticare una presa di rosmarino e del pepe nero. Le bacche di ginepro possono essere miscelate bene con le seguenti spezie: rosmarino, santoreggia, maggiorana, timo, alloro, aglio, pepe, sale e cumino.

Mantenere la spezia in contenitore ermetico , tale osservanza, permette di allungare notevolmente nei mesi la deperibilità del prodotto.