Fiori di Ibisco - Carcadè essiccati

Orlandosidee
80701
Da
escl. Spedizioni
    Tempi di consegna:3-5 giorni lavorativi
ACQUISTA
  • Descrizione

Fiori di Ibisco Karkadè essiccati e raccolti a mano - comprare fiori edibili erbe e spezie online

I fiori di Ibisco Karkadè comunemente chiamato in Italia , appartiene alla famiglia delle malvacee e nel Mondo ne esistono circa 240 specie. L'ibisco è una pianta di 1 anno con fiori a forma di calice rosso.

I Fiori di Ibisco Karkadè, sono fiori che amano molto il sole ed il caldo. Il fiore cresce rigoglioso in posizioni molto luminose. Specialmente se sono esposte direttamente ai raggi solari , e cresce rigoglioso in estati molto calde e lunghe. Può sopravvivere anche in condizioni avverse. Ma l'ombra o ambienti poco illuminati innescano scarse fioriture, così come per motivi climatici irregolari si ha un'estate molto fresca o piovosa . Queste piante non temono il freddo , e possono sopportare senza problemi gelate intense anche di lunga durata. Ma può capitare che alcuni dei rami dissecchino a causa del freddo, ma non per questo di deve considerare la pianta morta.

Uso in Cucina

I fiori di karkadè essiccati, hanno un sapore leggermente aspro e sono spesso usati per preparare tè rinfrescanti. Una bevanda molto popolare conosciuta con il nome di Karkadeh é presente in Messico, Egitto e Sudan. In Egitto è considerata e venduta come il tè Nazionale , ma per essere un vero originale, deve essere ben zuccherato. Ha un bel colore rosso e il suo gusto é caratteristico, e inconfondibile.

La storia del karkadè, infuso di fiori di Hibiscus

Il tipico infuso preparato con i fiori di Hibiscus é chiamato in diversi modi. Ad esempio tè rosso, oppure tè Nubiano. Ma il nome conosciuto da tutti è però karkadè. Il termine deriva dalla parola “karkadeb”. Termine con cui la pianta di Hibiscus viene chiamata nel dialetto etiope Tacruri. In Italia é arrivato nel XVIII secolo, portato dai viaggiatori di ritorno dalle colonie.

Storicamente durante il fascismo il consumo é stato incentivato nel tentativo di sabotaggio del tè proveniente dalle colonie inglese. Il successo dei fiori non fu forte da permettere al karkadè di prendere il sopravvento sulla bevanda simbolo della Corona Britannica. In America sembra che l'infuso di fiori di Hibiscus abbia aiutato le popolazioni degli Stati Uniti nell' affrontare il periodo del proibizionismo. Il colore del karkadè infatti ricorda quello di alcuni vini. Nella Jamaica, al contrario il suo colore rosso lo ha trasformato in una bevanda tipicamente natalizia e per i bambini. In quest'isola l'infuso di fiori di Hibiscus è noto come “Agua de Jamaica”

Questo tè/infuso è un perfetto dissetante, specialmente in forma raffreddata con cubetti di ghiaccio. Si apprezzano tutte le differenti note sensoriali specialmente nelle calde giornate estive. Ricetta tè fiori di ibisco : sciroppo fiori di karkadè ingredienti

  • 600 gr di zucchero di canna grezzo della Orlandosidee®
  • 1000 ml di acqua
  • 35 gr di fiori di ibisco della Orlandosidee®
  • 1/2 limone biologico

preparazione

Immergere i fiori di ibisco nell'acqua per 24 ore. Dopo setacciare il liquido per eliminare i resti dei fiori di Ibisco. Riversare successivamente in una pentola. Aggiungere il succo di mezzo limone, e lo zucchero e cuocere fino a quando lo zucchero non si è sciolto completamente. A questo punto si possono riempire piccole bottiglie da mettere nel frigorifero.

Per cosa si puó usare lo sciroppo

Questo sottile sciroppo di fiori di ibisco può essere gustato sia con acqua frizzante che con delle acque minerali naturali. La miscela è adatta anche come preparato per il gelato all' Ibisco, particolarmente rinfrescante in estate e come variante al Tè .

I fiori di ibisco sono adatti anche per rialzare insalate o pesce, specialmente se sono preventivamente macinati e mescolati con del sale.

Si ricorda sempre di metter i fiori di ibisco in un contenitore sigillatile e in un luogo fresco, asciutto , buio quindi protetto dai raggi solari diretti.

Prodotti collegati
!